Creval, sottoscritto contratto di garanzia. Aumento di capitale a 0,10 euro

15 Febbraio, 2018, 19:24 | Autore: Sofia Staffieri
  • Creval verso aumento,titolo crolla (-6%)

Tonfo del Creval a Piazza Affari mentre si avvicina la maxi-ricapitalizzaizone da 700 milioni di euro.

Il mercato vede il buon esito dell'operazione a rischio considerando il forte sconto sul terp, che implica una una diluizione molto alta, abbinato all'entità elevata dell'aumento. Il titolo Creval ha accusato pesanti perdite in mattinata, superiori al 6%, poi rientrate in chiusura al 4,3 per cento.

Sullo sfondo per il Creval rimane un successivo scenario di M&A con diverse banche (Banco Bpm, Bper, Credit Agricole Italia, Ubi e Credem) che sono state accostate al nome di Creval.

Gli ultimi tasselli saranno dunque messi oggi, nel corso del Cda straordinario che dovrà dare il timbro finale e fissare il prezzo delle azioni di nuova emissione. I diritti di opzione saranno negoziati sul Mercato Telematico Azionario dal 19 febbraio 2018 al 2 marzo 2018. Il lancio dell'aumento, dopo l'approvazione del prospetto da parte della Consob, è previsto per lunedì prossimo, come nelle attese.

"La banca post aumento di capitale e operazioni di derisking - e' il commento degli analisti di Intermonte - tratterebbe a 0,5 volte gli asset tangibili 2019 con un rote del 5,6%".

Questi, precisa Creval, si sono impegnati a sottoscrivere, secondo i termini e le condizioni previsti dal contratto di garanzia, le azioni Creval di nuova emissione eventualmente rimaste inoptate al termine dell'asta dei diritti inoptati, che si terrà successivamente al Periodo di Offerta, per un ammontare massimo pari al controvalore dell'Offerta stessa.