Contrabbando, sequestrati 160 Kg di sigarette a Prato

15 Febbraio, 2018, 07:02 | Autore: Alighiero Casassa
  • Contrabbando di sigarette Un maxi sequestro a Bari

Operazione della Guardia di Finanza di Prato finalizzata alla repressione dei fenomeni evasivi dei diritti doganali e del commercio di prodotti illecitamente importati.

Nove tonnellate di sigarette di contrabbando sono state sequestrate dai Finanzieri e funzionari dell'Ufficio Dogane del porto di Bari. Nelle due valigie che aveva imbarcato prima della partenza sono state trovate circa 140 stecche di sigarette per un peso complessivo di una trentina di chilogrammi. L'uomo è stato quindi denunciato per contrabbando di tabacchi lavorati esteri e ora rischia fino a cinque anni di reclusione e una multa fino a 140mila euro.

Sulla scorta delle evidenze rilevate nell'ambito delle attività complessivamente svolte, l'organizzazione e la gestione dell'attività illecita è stata inconfutabilmente attribuita ad una cittadina cinese, titolare di permesso di soggiorno e conduttrice di fatto dell'immobile, la quale è stata denunciata per il reato di contrabbando di T.L.E. (art. 291-bis D.P.R. 43/1973 - T.U.L.D.). I 9 cittadini cinesi sono stati tutti denunciati per 'Ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato'.

Rilevato anche l'evidente stato di fatiscenza e degrado dei locali dove era stato effettuato l'accesso, è stata richiesta anche la partecipazione della locale Polizia Municipale, che ha provveduto a sottoporre a sequestro preventivo l'immobile.