Bea è volata in cielo, adesso potrà riabbracciare la sua mamma

15 Febbraio, 2018, 16:13 | Autore: Alighiero Casassa
  • Giusy Buscemi incinta prima

E' morta ieri a Torino a 6 mesi dal decesso della mamma Beatrice Naso, conosciuta come la "bambina di pietra" per via di una malattia rarissima e misteriosa che colpisce e calcifica le articolazioni trasformando il corpo in una sorta di armatura rigida. In questo giorno, dedicato agli innamorati, ha deciso di correre ad abbracciare la sua mamma. "Saperle insieme sarà la nostra forza", scrive la zia di Beatrice, sorella di Stefania, Sara Fiorentino. Solo qualche mese fa, ad agosto, era morta Stefania Fiorentino, la mamma di Bea.

Bea non poteva muovere nulla, nemmeno le piccole dita delle mani e dei piedi. Già martedì la zia aveva annunciato su Facebook che le condizioni di salute della piccola Bea erano precipitate. Il suo progetto "per i tanti bimbi che non sono fortunati come me", sarà portato avanti dal papà, dalla zia Sara e da tutta la famiglia. Di seguito, il messaggio di Ermal Meta per la piccola Bea con un'immagine scattata insieme. Non ci sono segni di ripresa perché nonostante lei sia molto forte il suo fisico non riesce a reagire. Un modo sbrigativo per descrivere senza troppi giri di parole la malattia di Beatrice, che aveva "congelato" le sue articolazioni e che i medici non erano riusciti a identificare e a curare. Non c'è mai stata illusione, ma sempre e solo un amore immenso, e cura: "La malattia progredisce, sappiamo bene che cosa l'aspetta e ci aspetta - ripeteva consapevole la mamma, senza però mai rassegnarsi -: prima o poi Bea si irrigidirà completamente e i polmoni non la faranno più respirare". Ma quella che tutti chiamavano "una guerriera coraggiosa" ne usciva sempre vincitrice. Ermal Metal, vincitore di Sanremo, ha postato l'ultima foto "pubblica" di Bea, scattata durante l'ultima sera del festival: "Da oggi la piccola Bea è una stella". A settembre 2013 Bea e i genitori erano stati ricevuti in piazza San Pietro da Papa Francesco: un abbraccio, la commozione del Pontefice, e una benedizione. Anche Emma Marrone aveva scritto su Facebook, quando Stefania è morta: "Questa notizia mi ha spezzato il cuore. Vedo quello che hai passato, ti guardo in questo momento così decisivo che cambierà le vite di ognuno di noi, e ti ammiro dal profondo del mio cuore".