Milano, carabiniere muore durante esercitazione: colpo accidentale

14 Febbraio, 2018, 21:15 | Autore: Alighiero Casassa
  • Carabiniere spara a collega per errore durante esercitazione

Il collega militare indagato per omicidio colposo 13 febbraio 2018 - agg. Il ferito, dopo esser stato stabilizzato, un 33enne, è stato portato in codice rosso al Policlinico di Milano, dove è deceduto.

L'indagine, coordinata dal pm di turno Sara Arduini e dall'aggiunto Tiziana Siciliano (entrambi ieri sono andati sul posto), dovrà verificare, da quanto si è saputo, eventuali violazioni di misure di sicurezza e negligenze soprattutto riguardo all'arma - utilizzata per la simulazione che era in corso e che coinvolgeva in tutto quattro militari - che ha sparato e che doveva invece essere scarica. C'e' un precedente recente nella caserma Montebello di Milano, per fortuna senza nessuna conseguenza grave. Il comando generale dell'Arma dei Carabinieri ha inviato una nota alla stampa: "L'intera Arma dei Carabinieri si stringe compatta attorno ai familiari di Andrea Vizzi, ai quali esprime il più sentito cordoglio". Era in un comprensibile stato dei choc. Quel che resta da capire, però, è come sia stato possibile che dalla sua pistola mitragliatrice Beretta PM12, intorno alle 18 di lunedì, sia partito un proiettile diretto alla parte destra del torace di Andrea Vizzi visto che la sessione d'addestramento era quella che in gergo viene definita "esercitazione in bianco", ovvero ad armi scariche.

Faceva parte delle Api, le Aliquote Primo Intervento, il carabiniere ucciso accidentalmente da un collega nella caserma Montebello.

È la prima volta che avviene un episodio così grave tra le Api, famose proprio per la preparazione esclusiva.