Casa » Sport

Milan in Europa League: "Giocarla è un privilegio, voglio dare continuità"

14 Febbraio, 2018, 20:27 | Autore: Lucilla Lucia
  • Ludogorets-Milan, come vedere la partita in tv e in streaming

Siamo qui pronti e fiduciosi per domani dopo aver preparato bene la partita. Questi giocatori, chi più chi meno, hanno tutti registrato miglioramenti con Rino in panchina. "Siamo convinti di voler continuare al meglio questa avventura".

"C'è grandissimo rispetto per il Ludogorets perché negli ultimi 6 anni è stata più in Europa del Milan, ha più esperienza". Ha giocatori di grande velocità, gente che se ci dai campo sono devastanti.

Alla conferenza stampa della vigilia il tecnico rossonero ha parlato di quello che teme di più della squadra avversaria: "Penso che il Ludo sia una squadra, non mi piace parlare dei singoli". Oltretutto il Ludogorets dovrà fare i conti con ben tre giocatori squalificati, che sono Natanael, Dost e Keseru, aspetto che naturalmente andrà ad incidere molto sulle scelte dell'allenatore Dimitar Dimitrov.

"Dopo 5 ore di viaggio sarebbe stato assurdo farla qui".

"Poco turnover? Vediamo domani, in questo momento dò la sensazione di dare meno fiducia a chi non gioca: ora stiamo attraversando un buonissimo momento, voglio dare continuità - prosegue Gattuso - il fatto che sto cambiando poco è perchè ho la sensazione che durante la settimana riusciamo a recuperare bene, spero che chi verrà chiamato in causa dia tutto". Ma questo non ci deve dare problemi, siamo noi che non dobbiamo sottovalutare loro.

Dichiarazioni di Sarri. "Per me è un grande privilegio giocare in Europa".

"Io da traghettatore a conferma?". La differenza oggi non la fanno i difensori o i centrocampisti, ma 3-4 giocatori. Iniziamo proprio dai bulgari, (in testa tra l'altro nel proprio campionato), che non prevedono defezioni importanti nel reparto più arretrato, ad eccezione dell'estremo difensore Stoyanov, infortunato da un po'. Da Rijeka ad oggi? Così come per la difesa, non ci sono assenze importanti in casa del club di Razgrad, che sarà disposto con una linea mediana a due formata da Anicet e Goralski, dietro ad un classico trequartista, che sarà il solito Marcelinho, uno dei punti fissi della compagine di casa. La classifica non è bellissima, arriviamo a questa sfida sicuramente meglio e con mentalità di una squadra che sa ciò che vuole e che a livello mentale è migliorata.

Come mai avete scelto di fare la rifinitura a Milanello?

"Con grande onestà, senza parole di circostanza, non raccontando palle". Abbiamo una maglia che pesa e che va onorata. Gli dico la verità. "Trattare tutti allo stesso modo, anzi, stare più vicino a loro rispetto a chi sta giocando da protagonista". In questi ultimi sei anni abbiamo meno esperienza di loro, è una squadra che in Bulgaria sembra sorniona poi si trasforma in Europa.