Casa » Sport

Under trascina la Roma: la scommessa vinta di Monchi

12 Febbraio, 2018, 11:56 | Autore: Lucilla Lucia
  • ROMA, Monchi: “Non ci aspettavamo questo da Napoli e Juventus”

"Troppe assenze? Nainggolan e Pellegrini erano entrambi squalificati e questo ci ha complicato la situazione in mezzo al campo - spiega il tecnico giallorosso ai microfoni di 'Radio Anch'io Sport' su RadioUno - La Roma deve essere brava a venirne fuori con la sua rosa, come è successo ieri".

Sì anche se lui sarebbe più attaccante rispetto a Nainggolan. Potevamo avere qualche punto in più, cosa non successa per qualche sciocchezza, come la partita di Genova. Il paragone legato solo a una caratteristica tecnica.

PUNTI IN PIU' - Ecco perché Di Francesco non si nasconde: "Sono contento di allenare la Roma, ma anche io mi aspettavo qualche punto in più". Abbiamo messo in rosa molti giovani, come Under che ha avuto tempo per adattarsi. "Non si può fare da oggi al domani, la Roma deve mettere a posto i conti e poi potremmo pensarci".

Tra la fase difensiva e quella offensiva ci sono dei numeri eclatanti. La generosità: puoi segnare la doppietta e smantellare il complesso da rigore sbagliato e invece a tempo scaduto lo lasci a un compagno che a sua volta ha bisogno di prendere fiducia, Defrel. Mi auguro da qui alla fine del campionato di essere più cinici, dobbiamo lavorare e togliere i difetti. "Abbiamo potenzialità importanti, ma come organico e mercato siamo dietro Napoli e Juve". Battute finali anche su Totti, nel ruolo di dirigente un po' in ombra: "E' poco appariscente, ma è molto importante nello spogliatoio. Spesso mi dà gli umori della squadra e a differenza mia, che sono arrivato quest'anno, può aiutarmi con i giocatori". Deve essere un punto di partenza per noi. Adesso dobbiamo perdere meno pezzi possibili e trovare continuità. La Roma lo ha pagato qualcosina ma è tornato dopo due anni di Serie A. E' importante selezionare i migliori, non si può pensare che di 20 che escono dalla Primavera tutti giochino nella Roma. "Magari qualche giorno in più è consigliato rispetto a qualche giorno in meno". Contro lo Shakhtar vogliamo vincere superare il turno.

Non dobbiamo accelerare il recupero, basta guardare Ghoulam.

Dipende dalle qualità, torneranno quando si saranno formati.