Padre, madre e figli trovati morti in casa: è omicidio-suicidio?

12 Febbraio, 2018, 18:09 | Autore: Alighiero Casassa
  • Nascondeva aghi di siringhe sui bus fermato infermiere di 58 anni

Quattro persone sono state trovate morte in una casa in località Cutura di Rende, nel Cosentino in una villetta a due piani di via Malta. Nell'abitazione sono state trovate due armi, legalmente detenute. Le vittime sono una coppia di coniugi e i loro due figli. A dare l'allarme è stato il fratello di Salvatore quando ha visto che il commerciante non si è presentato stamattina nel negozio di telefonia e strumenti musicali che i due gestivano insieme a Cosenza. Secondo quanto è emerso dalle prime indagini, Giordano, di 57 anni, ha ucciso la moglie Francesca Vilardi, di 59 anni e i due figli Giovanni e Cristina, poco più che ventenni.

Nell'appartamento i carabinieri hanno trovato due pistole che potrebbero essere state usate per compiere la strage. La tragedia sarebbe avvenuta la notte scorsa. Alcuni parenti che vivono nelle villette vicini avrebbero riferito di aver sentito dei botti, quindi sarebbero andati a controllare senza ricevere risposta. Sul posto i carabinieri di Rende, i vigili del fuoco ed ora si è recato nella villetta anche il procuratore Mario Spagnuolo. Sul posto, con i carabinieri, è arrivato il procuratore capo di Cosenza, Mario Spagnuolo.

È ancora tutta da chiarire la dinamica dell'omicidio e forse suicidio. L'uomo avrebbe sparato alla moglie e ai figli e poi si sarebbe tolto la vita. L'ipotesi che sia stato Giordano a compiere la strage è verosimile, ma per averne la certezza si attende l'esito degli esami balistici e dello stub sui cadaveri.