Casa » Sport

Juventus, Allegri: "Scudetto il 20 maggio, media si abbassa"

12 Febbraio, 2018, 14:10 | Autore: Lucilla Lucia
  • L'ipocrisia di Allegri: ” Il Napoli primo grazie a Sarri, Scansuolo? gli azzurri sono usciti anche dalle coppe…”

Al termine del match del Franchi, il tecnico della Juventus, Allegri è intervenuto ai microfoni di Premium Sport per commentare la gara con la Fiorentina. Douglas Costa è recuperato ma gioca Bernardeschi.

"Sarà una partita di grande rivalità, vissuta ogni anno a Firenze con grande voglia ed entusiasmo, per provare a battere la Juventus... Decide l'arbitro, la squadra degli arbitri che è molto brava, stanno migliorando molto, e bisogna accettare, non c'è niente da fare". La Fiorentina dà il massimo e riesce a mettere in difficoltà i bianconeri che, cinici e determinati, colpiscono alla prima occasione e superano anche questo ostacolo. L'ex viola, dopo la buona prestazione di domenica nella gara contro il Sassuolo fornendo anche due assist, ha così una nuova chance per dimostrare le sue enormi potenzialità contro la squadra che lo lanciò in Serie A. Alex Sandro è cresciuto fisicamente e mentalmente.

Higuain sta vivendo un grande momento di forma: "Sono molto contento di quanto sta facendo Higuain, che è diventato un punto di riferimento e un esempio positivo anche per i compagni. Il merito al 99% è di Sarri". Il campionato italiano non è come la Bundesliga, quindi c'è un bel duello tra Juventus e Napoli: "Sarri ha portato la squadra a grandi livelli, quasi tutti i giocatori sono arrivati con Benitez e lui è stato bravissimo nell'averla rifinita e nell'aver dato soprattutto un gioco che è veramente piacevole da vedere".

Sulle parole di Chiellini: "Sarebbe un discorso troppo lungo da fare ora, posso solo dire che bisognerebbe rivedere il modo in cui viene insegnato il calcio ai bambini: viene curata molto la tattica a discapito della tecnica". Speriamo di fare ancora risultati, già da Firenze. "Se riusciremo a centrare il settimo scudetto avremo raggiunto un risultato straordinario".

Fonte: Giuseppe BarbellaCome dichiarato dal mister, Bernardeschi partirà titolare viste le assenze di Cuadrado e Dybala.