Casa » Sport

Elezioni in Lega, la Roma aspetta Malagò

11 Febbraio, 2018, 16:13 | Autore: Lucilla Lucia
  • Giovanni Malagò e Urbano Cairo in una

La decisione degli 8 club di "disertare" l'assemblea del 14 è infatti legata alla volontà di attendere che il presidente del Coni prenda effettivamente possesso del suo nuovo ruolo di commissario della Lega Calcio.Dunque è ancora impasse, e sulla situazione è intervenuto il presidente del Toro, Urbano Cairo, che ha spiegato all'Ansa. Io non ho fatto accordi con nessuno, non sono io che nomino. La Lega ha fatto un percorso da novembre ad oggi per trovare un soggetto che desse garanzie per la carica di a.d. e sono state contattato persone di livello (Tebas, De Siervo e Kahale, ndr) che aspettano risposta da settimane. "Fretta? Magari le persone coinvoltenon aspettano". La lettera è aperta, nel senso che anche altri club - Cagliari e Spal ad esempio - potrebbero decidere di aderire, e quindi firmare il documento di due pagine che si apre con questa frase: "La convocazione richiesta da alcuni club non contribuisce a favorire la concordia in vista del processo di riforma che il calcio italiano dovrà affrontare nei prossimi mesi".

Aveva tutto il tempo di partire martedì e sarebbe arrivato in Corea tre giorni prima dell'inizio dei Giochi. Poi non penso che sia stato nominato per rimanere in Lega chissà per quanto tempo, pensavo che convocare l'assemblea per il 14 servisse ad accelerare dei processi che si stavano altrimenti fermando. "Una mancanza di stile da parte sua.". La Lega deve andare avanti, non può stare ad aspettare. Così come 8 avevano chiesto convocare, 8 dicono che non verranno. Media Pro ha comprato i diritti perché sorprendendo tutti, anche me, ha fatto l'offerta più alta, un miliardo e 50 milioni.