Facebook sta testando il pulsante "Downvote" (ma solo per i commenti)

09 Febbraio, 2018, 12:42 | Autore: Luciano Vano
  • Facebook con un algoritmo sa quanto guadagni

Alcuni utenti si sono accorti che sotto ai commenti dei post è comparso questo nuovo pulsante. E da tempo ormai che gli "insider" hanno preso a sparare sul mondo che hanno contribuito a creare, con personalità come Sean Parker (già presidente di Facebook) impegnate a denunciare i danni al cervello provocato dai meccanismi di cattura dell'attenzione insiti nelle reti sociali.

"Non stiamo testando un pulsante Non mi piace" ha specificato un portavoce di Facebook. A casa Facebook stanno cercando di capire quanto gli utenti siano interessati alla funzione, ma non dispongono di ulteriori informazioni da condividere.

Come confermato dalla società di Mark Zuckerberg, trattasi di un test limitato ad un ristretto numero di utenze Android americane, effettuato per valutare il feedback degli utenti in merito alla qualità dei commenti nei post.

La particolarità è data dal fatto che toccando il pulsante (battezzato Downvote) il commento verrà nascosto in automatico dal News Feed dell'utente a cui non è piaciuto, che non lo potrà più visualizzare.

Il team di sviluppo della piattaforma ha avviato un piccolo test per un nuovo pulsante "downvote", che consente di assegnare una votazione negativa ai commenti degli altri utenti e nasconderli dal post. Ad esempio, se si è particolarmente felici è possibile scegliere l'emoji della faccina molto felice, mentre se si è tristi è possibile scegliere la faccina che esprime tristezza, cosi' gli amici di Messenger possono sapere in che stato d'animo ci si trova a colpo d'occhio, devono solo guardare la foto del nostro profilo.

Di recente, però, la mission di Facebook è cambiata radicalmente e l'introduzione del Downvote potrebbe rientrare nella strategia del sito che mira a connettere quanto più possibile le persone.

Le persone coinvolte nell'esperimento vedono comparire le emoji nella sezione dei Contatti Attivi di Messenger, ma se l'esperimento andasse a buon fine, potrebbero essere visualizzabili anche nelle altre schede, incluse le finestre di conversazione.