Frecciarossa, al via la prima corsa da Perugia: già mille prenotazioni

08 Febbraio, 2018, 18:01 | Autore: Minervina Schirripa
  • L’Umbria corre con il Frecciarossa

Come annunciato alle 5,13 di questa mattina (giovedì 8 febbraio) è partito il primo Frecciarossa diretto a Milano e poi a Torino. Una data che in molti non hanno esitato a definire "storica". Secondo i numeri forniti da Trenitalia sono circa mille i biglietti già venduti da quando l'azienda ha deciso di aprire le prenotazioni, cioè da sabato intorno all'ora di pranzo; un primo segnale che viene definito incoraggiante in vista del servizio che durerà almeno un anno, al termine del quale si tireranno le somme. Il treno di ritorno partirà questo pomeriggio alle 18.45 e arriverà a Perugia alle 22.18.

Oltre alla presidente sono saliti sul Freccia il sindaco di Perugia Andrea Romizi, gli assessori regionali Giuseppe Chianella e Antonio Bartolini, quello comunale Emanuele Prisco e i consiglieri regionali Giacomo Leonelli, Carla Casciari e Marco Squarta. "Per la comunità regionale rappresenta l'occasione di viaggiare, e confidiamo che possa essere usato anche da coloro che vogliono venire a Perugia e in Umbria".

E ancora: "Aver realizzato questo collegamento - ha proseguito la presidente - significa aver fatto fare a Perugia ed all'Umbria un grande salto di qualità nei collegamenti ferroviari, anche per superare lo storico isolamento della regione dalle grandi direttrici della comunicazione".

Marini "Il Frecciarossa da Perugia è un obiettivo condiviso con Trenitalia e una scommessa sulla qualità dei servizi e dei collegamenti per una regione che, se non in una minima parte, non è attraversata dall' alta velocità". Un milione lo mette la Regione, il resto la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. E contemporaneamente è iniziata anche la promozione del servizio da parte di Trenitalia che utilizzerà vari canali: dai megamanifesti affissi a Perugia e Terni ai social. Da Perugia a Milano in appena tre ore (fermate a Firenze e Bologna), con la possibilità di proseguire per Torino.

Ovviamente vige la regola che, prima si prenota e meno si paga. Il clima è polare, ma si respira aria di festa. Il convoglio ha servizio bar e tutte le carrozze sono attrezzate per il trasporto di passeggeri su sedia a rotelle.