Fmi rialza stime Pil Italia

22 Gennaio, 2018, 18:20 | Autore: Sofia Staffieri
  • 20180122_154344_95D2ACB2

Roma, 22 gen. (askanews) - Il Fondo Monetario Internazionale è più ottimista sull'economia italiana e ha rivisto al rialzo le stime del Pil tricolore del 2018, che sale all'1,4%, e del 2019 che passa all'1,1%, con incrementi rispettivamente di 3 e 2 decimi di punto rispetto alle stime contenute nel World Economic Outlook di ottobre. Il report dell'Fmi fissa all'1,6% l'incremento del Pil nel 2017, all'1,4% nel 2018 (lo 0,3% in più rispetto a ottobre) e all'1,1% nel 2019 (lo 0,2% in più rispetto alle previsioni precedenti).

Parlando poi dei potenziali fattori di rischio sull'outlook di crescita, il Fmi cita l'"incertezza politica", che "dà luogo a rischi sull'attuazione delle riforme o alla possibilità di un riorientamento delle agende di politica, anche nel contesto delle prossime elezioni in diversi paesi", tra cui viene esplicitamente menzionata l'Italia (oltre a Brasile, Colombia e Messico).

"I tassi di crescita per molti Paesi dell'area euro sono stati ritoccati al rialzo, in particolare per Germania, Italia e Paesi Bassi, per riflettere l'andamento più robusto della domanda interna e la più elevata domanda esterna" si legge nel documento, diffuso oggi dal World Economic Forum di Davos. "Ho già detto che quando il sole brilla devi aggiustare il tetto, ora non mi voglio ripetere ma con il rafforzamento della crescita c'è l'opportunità perfetta", ha spiegato Lagarde in riferimento alle riforme da completare.

Il Fmi fornisce anche le stime sulla crescita tendenziale al quarto trimestre: 1,5% per il 2017, 1,4% per il 2018 e 0,9% per il 2019. Anche se, evidenzia l'Fmi, a partire dal 2022 le modifiche fiscali potrebbero portare a un abbassamento della crescita "per alcuni anni". La crescita salirà del 2% nel 2019.