Casa » Sport

Vicenza addio. Il Tribunale dichiara il fallimento

18 Gennaio, 2018, 19:10 | Autore: Lucilla Lucia
  • Il Vicenza Calcio è ufficialmente fallito: proseguirà la stagione 2017-18 in Serie C

"Questa è una giornata davvero triste per la città e per tutti coloro che amano il Lane, ma ora almeno le cose sono chiare - ha dichiarato a caldo il sindaco Achille Variati - con la dichiarazione di fallimento si apre una nuova pagina non semplice che avrà bisogno della generosità di tanti per salvare non solo una società, non solo una squadra dalla storia centenaria, ma un pezzo dell'identità della nostra comunità". Paradossale, perché si parla pur sempre del fallimento di una società calcistica, una situazione drammatica insomma, ma che a ben guardare è di gran lunga preferibile alle alternative, ed è soprattutto l'unica che autorizza un minimo di ottimismo.

Per farla breve, il tribunale ha già nominato un nuovo amministratore della società ed ha disposto l'esercizio provvisorio. Curatore fallimentare, come da previsione, è stato nominato il commercialista Nerio De Bortoli, veneziano, che ha già seguito la procedura fallimentare del Venezia Calcio nel 2005. C'è di mezzo la tutela dei vari creditori: tra questi i giocatori stessi, che non percepiscono lo stipendio da settembre ma si sono detti comunque disposti a continuare la stagione, a patto che ci siano delle garanzie riguardo il pagamento.

Guardando al futuro invece, dicevamo che si è autorizzati ad un minimo di ottimismo. Lo si può dire certamente, quantomeno perché i tempi del fallimento si presentano brevi e l'autorizzazione all'esercizio provvisorio che è stata data consente alla squadra di portare a termine il campionato.

Tale decisione potrebbe anticipare l'udienza prevista giovedì prossimo 18 gennaio in tribunale, che lasciava aperti diversi scenari, con l'attuale proprietà che poteva decidere di farsi carico del prosieguo del campionato dimostrando di avere le disponibilità economiche o di lasciare definitivamente.

Un'altra storica società di calcio è fallita.