Casa » Sport

(FcInterNews) Ag. Gaitan: "Inter top club. A chi non piacerebbe giocarci?"

14 Gennaio, 2018, 12:58 | Autore: Lucilla Lucia
  • Inter, l'agente di Gaitan si espone:

Joao Mario ormai ha perso la possibilità di potersi giocare un posto da titolare nell'Inter e la società è intenzionata a cederlo, anche perché, dopo l'acquisto del difensore argentino Lisandro Lopez, si attendono al Suning Center gli arrivi di due centrocampisti offensivi come Ramires del Jiangsu e Rafinha del Barcellona dotati di piedi buoni e in grado di colmare le lacune della squadra, quindi per lui non ci sarebbe più spazio, anche considerando che probabilmente Marcelo Brozovic dovrebbe rimanere con la casacca nerazzurra almeno fino a giugno. Per saperne di più, il suo agente, Josè Iribarren, ha rilasciato un'intervista esclusiva a FcInterNews.it: "L'idea è quella che lui giochi, per questo potrebbe lasciare i Colchoneros". Se per il primo ci sono problemi sulla divisione dell'ingaggio tra parte cinese e quella nerazzurra, visto che il brasiliano guadagna circa 10 milioni di euro netti all'anno, per il secondo la differenza è sulla valutazione che fanno i blaugrana del loro giocatore. Non sta avendo minutaggio e ci sono varie opzioni. Adesso rimane un giocatore dell'Atletico. Vediamo quello che succede.

SULL'INTER - "Dell'offerta dell'Inter non so nulla".

Il futuro dell'argentino sarà definito a breve: "Io sarò in Europa la prossima settimana per vagliare tutte le proposte che avrà ricevuto l'Atletico Madrid".

Il centrocampo dell'Inter è il reparto che è sembrato soffrire di più nelle ultime gare, con la squadra apparsa spesso lunga e con poco movimento senza palla, Joao Mario in più occasioni perdendo il pallone in modo banale spesso ha fatto correre grossi rischi alla retroguardia irritando i tifosi e non solo. L'Importante è essere coscienti del fatto che il suo cartellino abbia un prezzo e lui un determinato ingaggio. Club con cui l'Inter ha iniziato a tessere la rete sono l'Atletico Madrid e il Siviglia. Sicuramente. A chi non piacerebbe difendere i colori nerazzurri e vivere a Milano? L'importante, ripeto, è che alla fine tutti possano essere soddisfatti.