Carte di credito: stop alle commissioni ma rischio rincari

13 Gennaio, 2018, 23:08 | Autore: Sofia Staffieri
  • Carte di credito. Da oggi addio ai costi extra per i cittadini europei

"Il nostro timore è che le compagnie aree, i portali web specializzati in prenotazioni vacanziere e più in generale il mondo delle vendite online possano applicare rincari dei prezzi ai consumatori, così da recuperare quella quota di incassi che finora era assicurata dalle commissioni per chi acquistava con carta di credito".

Lo denuncia il Codacons, commentando la nuova direttiva europea in vigore da oggi che regola i servizi di pagamenti (PSD 2) in Europa e che dispone lo stop ai costi extra sui pagamenti con le carte di credito. La misura, secondo il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis, porterà un risparmio complessivo intorno ai 550 milioni di euro all'anno. Allo stesso modo, i commercianti non potranno richiedere commissioni extra ai consumatori che desiderano pagare piccoli importi con carta.

Oltre a vietare l'applicazione di costi extra per il pagamento con carta di credito, particolarmente diffusi in alcuni settori come ad esempio quello dei trasporti (biglietti aerei, ferroviari, ecc.), la direttiva prevede anche requisiti di sicurezza più stringenti per i pagamenti elettronici e per la protezione dei dati finanziari dei consumatori. "Questa nuova legislazione - ha dichiarato in una nota Dombrovskis - è un altro passo verso un mercato unico digitale nell'Ue e promuoverà lo sviluppo di pagamenti innovativi, online e mobili, a vantaggio dell'economia e della crescita".