Casa » Sport

Torino, ufficiale: Mazzarri è il nuovo tecnico

12 Gennaio, 2018, 18:38 | Autore: Lucilla Lucia
  • Mihajlovic Tapiro di Striscia la Notizia e frecciata a Cairo e alla VAR

Il Torino occupa la decima posizione in Serie A, 25 punti bastano e avanzano per credere ancora in un posto in Europa.

Ieri lo scossone in casa Torino, con l'esonero di Mihajlovic e l'arrivo di Walter Mazzarri.

"Bisogna fare un salto di qualità, quello che fino a questo momento è un po' mancato".

Sinisa Mihajlovic non è più l'allenatore del Torino. "L'importante è che ci sia sinergia giocatori-tecnico". L'ufficialità dell'esonero del tecnico serbo arriva però solo a mezzogiorno. Cairo torna così a sostituire un allenatore in corsa, una decisione che non prendeva da quasi sette anni, dai tempi della serie B: era il 20 marzo 2011 quando il presidente granata sollevò dall'incarico Papadopulo per richiamare Lerda, facendo così un rapido dietro-front rispetto alla decisione presa soltanto due settimane prima. Nelle ultime 8 giornate il Toro ha perso una sola volta, contro il Napoli, ma ha battuto soltanto la Lazio, in superiorità numerica dopo la contestata espulsione di Ciro Immobile. Chiusa la carriera da centrocampista che lo vide difendere soprattutto i colori dell'Empoli, dove rimase per un lustro dal 1983 al 1988, Mazzarri battezza la sua nuova vita da allenatore come assistente di Renzo Ulivieri a Bologna e quindi a Napoli.

NIANG - "Niang è un ragazzo che conosco, è un bravo ragazzo". Il tecnico serbo era appena rientrato in hotel dopo il ko in Coppa Italia contro la Juventus quando il ds granata Petrachi lo ha chiamato al telefono, comunicandogli la decisione del club di proprietà di Cairo. Mihajlovic li ha difesi, elogiati, esortati e minacciati, ma ha ricavato da entrambi meno di quanto si aspettasse. Al di là degli show ai microfoni nelle conferenze stampa e nelle interviste, in panchina il 48enne di Vukovar ha conosciuto gioie e dolori, come tanti suoi colleghi. Sono in corso contatti tra le parti alla ricerca dell'accordo, che sembra sempre più probabile: Mazzarri si dovrebbe legare al club granata per i prossimi due anni e mezzo, fino al giugno 2020.

Dunque, l'attenzione sui social si è spostata rapidamente da Mihajlovic a Corsaro, che si è ritrovato costretto a scusarsi con il tecnico, parlando di eccessi irrazionali dovuti alla foga scaturita dagli eventi sportivi. Rispunta anche Pierluigi Vercesi, nuovo preparatore atletico del Toro ma la notizia delle notizie è questa: l'incredibile Joe Servegnini, proprio perché incredibilmente direttore di 7, il settimanale del Corriere della Sera, vista la mala parata (vero, Irene?) s'era offerto da subito di prendere il posto di Mihajlovic.