Pistola alla mano rapinano una gioielleria, bottino da 280mila euro: sei arresti

12 Gennaio, 2018, 18:35 | Autore: Alighiero Casassa
  • Milano in città con una lince del deserto denunciata

Milano, 12 gen. (AdnKronos) - Sei persone sono state attestate dagli uomini del Commissariato Scalo Romana di Milano, in relazione alla rapina commessa in una gioielleria via Marco d'Agrate avvenuta il 20 marzo scorso nel capoluogo lombardo. Si tratta di due donne e quattro uomini.

A quel punto, risalendo ad uno dei rapinatori è stata scoperta l'intera banda: si tratta di criminali esperti e con precedenti specifici (lo stesso Lopez ha alle spalle grosse rapine in varie zone d'Italia). Le donne hanno ruoli logistici di primo piano: nella casa di M.A. era stato pianificato il colpo e lei stessa ha partecipato ai sopralluoghi nei giorni precedenti, infatti la proprietaria della gioielleria ha riconosciuto la sua corporatura robusta davanti ai poliziotti, sostenendo che qualche giorno prima si era recata in negozio per chiedere informazioni. Nelle corso delle indagini sono stati trovati e sequestrati berretti, parrucche, una pettorina con la scritta Polizia e armi. Della refurtiva però nessuna traccia.