Gianfranco Miccichè, alcune precisazioni su taglio a stipendi Ars

12 Gennaio, 2018, 20:39 | Autore: Alighiero Casassa
  • Miccichè Cifre vergognose Io non posso farci niente

"I dipendenti regionali in passato erano 20 mila, oggi sono 14 mila, nel 2020 saranno 11 mila". "Dichiarate il default, avete 8 miliardi di buco e i disabili non hanno più i soldi, dovete assistere chi ha bisogno". "Noi possiamo solo lavorare per cercare con difficoltà di migliorare le cose".

Una versione riveduta e corretta, o comunque più completa e chiara, del Miccichè-pensiero quella venuta fuori dall'intervento del presidente dell'Ars, ospite del programma L'Aria che tira, su La7, intervistato da Massimo Giletti e Myrta Merlino. Gli stipendi vecchi non si possono toccare. Miccichè ha ricordato di aver già avviato "una trattativa con i sindacati" per ripristinare il tetto di 240mila euro.

"Non ho detto questo - spiega Miccichè - ogni volta che dicono che sono io a non voler tagliare gli stipendi rischio la vita perché ci sono persone che mi aspettano per strada".