Casa » Sport

Coppa Italia, l'Atalanta elimina il Napoli

12 Января, 2018, 15:13 | Autore: Lucilla Lucia
  • Gasperini gongola “Abbiamo meritato di vincere la semifinale è un traguardo straordinario”

Noi ce la giochiamo con Milan, Fiorentina, Torino.

VOTO AD OUNAS? Ad un giornalista che gli chiede un voto sul centrocampista algerino, su cui le valutazioni erano divergenti: "Lo sai che i voti mi stavano fortemente sui coglioni anche quando andavo a scuola?". Sono le candidate ad avere un'evoluzione, è diverso rispetto alla scorsa stagione.

Non che il Napoli non abbia giocato la sua partita, davanti al suo pubblico tra l'altro dove le energie si moltiplicano, ed infatti nel primo tempo ci provano quasi esclusivamente i partenopei: Apre le danze Callejon che lanciato al 6′ da Diawara prova un diagonale insidioso che Berisha devia sul palo.

L'Atalanta si regala un'altra notte magica, dopo quelle vissute in Europa e conquista l'accesso alla semifinale di Coppa Italia espugnando il San Paolo di Napoli per 2-0, con una rete a inizio ripresa del 22enne esterno destra belga Timothy Castagne e un gol di Papu Gomez a dieci minuti dalla fine. Oggi la squadra mi è piaciuta meno nel secondo tempo, quando c'erano più titolari. Contraccolpi dopo il ko con la Juve? Invece la squadra ci sta facendo ricredere tutti. La verità sta nel mezzo come sempre, perchè è vero che l'Atalanta è un avversario ostico e ben allenato da Giampiero Gasperini, ma affrontarlo cambiando 7/11 della formazione titolare è un suicidio. Serve un'attenzione difensiva feroce e bisogna capitalizzare quel poco che concedono. Se a Bergamo non giocheremo al 100% andremo in difficoltà. La rete di Mertens al Napoli non basta per arrivare in semifinale. Mi sembra sia un'idea da valutare.

Sul calendario, svolta per il campionato, ridurre le squadre di serie A: "A me non piace questo discorso della riduzione delle squadre".

TROPPE PARTITE? Per Guardiola si gioca troppo e in particolare le partite sotto le feste mettono a repentaglio la salute dei giocatori. Breve nota sul mercato e sulle possibilità che Inglese e Verdi raggiungano il Napoli in questa finestra invernale: "C'è un giudice implacabile che è il campo. Non mi sto occupando della situazione, se lui fa una scelta personale io non commento".