Torino, Embraco (Whirlpool) licenzia 497 operai su 537

11 Gennaio, 2018, 00:19 | Autore: Sofia Staffieri
  • Embraco, azienda del gruppo Whirlpool, licenzia 500 lavoratori dello stabilimento torinese di Riva di Chieri

Destino segnato per lo stabilimento di Riva di Chieri. Ultimi due mesi per chiudere una trattativa sindacale in grado di salvare il salvabile.

Embraco, azienda del gruppo Whirlpool, sta attivando il licenziamento collettivo di 497 lavoratori sui 537 occupati nello stabilimento di Riva di Chieri (Torino). L'azienda Usa ha spiegato che la produzione e l'assemblaggio di compressori verranno concentrate in altri centri produttivi di Embraco.

Proprio ieri davanti ai cancelli dell'azienda l'arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia, aveva incontrato i lavoratori per testimoniare la "solidarietà e vicinanza" della Chiesa torinese. Resta aperto anche il tavolo al Ministero per lo Sviluppo economico "per valutare strade alternative ai licenziamenti" prosegue il sindacalista. Dalla riduzione dei volumi, annunciata nelle scorse settimane, si passa al loro azzeramento, e quindi alla chiusura dell'attività produttiva. Lo annunciano in una nota i sindacati.

Di fronte alla decisione del gruppo Whirlpool, l'assessore al Lavoro della Regione Piemonte, Gianna Pentenero, ha commentato: "Si tratta di una decisione inaccettabile, così come inaccettabile è il modo in cui è stata condotta l'intera trattativa, lasciando per mesi i dipendenti e le loro famiglie nella totale incertezza, senza interloquire in modo positivo con le istituzioni". "Che comunque non potranno che essere ancora più determinati in tutte le iniziative possibili a difesa della loro fabbrica, tanto più che ci giunge notizia che già in queste ore la Direzione aziendale sta svuotando gli uffici". La decisione arriva dopo aver valutato "diversi scenari alternativi" ma "nessuno di questi ha rappresentato una soluzione appropriata per continuare la produzione nello stabilimento". "L'Italia rimane un paese importante per Embraco che manterrà qui una presenza con un ufficio commerciale al fine di continuare ad assistere la propria clientela".