I clienti Banca Etruria possono rivalersi su Ubi

10 Gennaio, 2018, 11:07 | Autore: Sofia Staffieri
  • Uno sportello di Banca Etruria

A dirlo è la Consob in una delle decisioni dell'arbitro per le controversie.

I risparmiatori clienti di Banca Marche, Etruria, Chieti e Ferrara potranno rivalersi sugli istituti che hanno inglobato le banche salvate, vale a dire Ubi Banca òer Marche, Etruria e Chieti e Bper per Cariferrara.

Il pronunciamento dell'Arbitro Consob, che peraltro formalmente non nomina l'istituto delle Marche, apre insomma la via ad altri ricorsi analoghi legati a investimenti azionari nelle quattro 'bad bank' con l'"allegazione di una violazione delle regole di correttezza e trasparenza nella prestazione di un servizio di investimento".

Questo è principio fondamentale che Adiconsum ha da sempre affermato e che ora trova riscontro nelle prime decisioni dell'Arbitro e attorno a questo principio dovranno articolarsi le prossime iniziative di quanti hanno a cuore l'interesse di quanti sono stati coinvolti nella vicenda Banca Marche. Diverso anche il caso delle due banche venete acquistate da Intesa Sanpaolo.

L' Arbitro, si legge "vuole affermare che i clienti della Vecchia Banca.così come avrebbero potuto avanzare pretese risarcitorie nei confronti della Vecchia Banca. allo stesso modo non possono non ritenersi legittimati a procedere in tal senso anche nei confronti della Nuova Banca, che.è da ritenersi subentrata, senza soluzioni di continuità, nelle situazioni giuridiche attive e passive facenti capo alla Vecchia Banca.".