Cinema, 2017 anno nero del cinema italiano, -44% spettatori sul 2016

10 Gennaio, 2018, 21:33 | Autore: Luciano Vano
  • Taxi Drivers_Cinema

Rispetto al 2016 si e' registrata una diminuzione degli incassi al box office dell'11.63% e un decremento delle presenze del 12.38%, il secondo peggior risultato sia in termini di presenze che di incassi dopo la stagione del 2014 (box office: 575.247.515 euro; presenze: 91.526.747). Come si legge nel rapporto sui Dati del mercato cinematografico italiano 2017 presentato oggi all'Anec, l'anno passato al box office italiano si sono incassati 584.843.610 euro per un numero di presenze in sala pari a 92.336.963. Negativo il 2017 anche per quanto riguarda gli incassi generali: -11,63%, mentre le presenze segnano -12.38%.

Al contrario nel 2017 soltanto due produzioni nazionali hanno a stento superato i 10 milioni.

Parlando di soldi, il cinema italiano ha incassato quasi 90 milioni di euro in meno e venduto un numero di biglietti inferiore di 13,3 milioni.

Chi ha deluso in maniera particolare è proprio la produzione di casa nostra: nel 2017 sono stati distribuiti in sala 536 film (meno 18 rispetto al 2016) di cui 216 di produzione o co-produzione italiana (più 8 rispetto al 2016) per una quota del 40 per cento sul totale (era del 38 per cento nel 2016). Per trovare in classifica il primo titolo italiano bisogna scendere ala nona posizione, dove troviamo il film di Ficarra e Picone intitolato L'Ora legale (1,8 milioni di presenze e 10,3 milioni di incasso), seguito da Mister Felicità di Alessandro Siani (1,7 milioni di presenze e 10,2 milioni di incasso). Non solo Quo Vado di Zalone (65.3 milioni), ma anche Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese (17.3 milioni).

Il 2017 ha fatto segnare, per i film italiani, un calo del 44% dei biglietti venduti (tradotto in 89 milioni di euro di incasso in meno) rispetto al 2016. Rispetto al totale del box office Quo vado poi aveva pesato per il 9.9 per cento degli incassi e per l'8.9 per cento delle presenze.