Tim, al vaglio spin-off della rete (se necessario). Nuovi contenuti da Mediaset

07 Dicembre, 2017, 20:43 | Autore: Sofia Staffieri
  • TIM, la strategia

Al netto di tutto le chiacchiere sul digital divide, analfabetismo informatico, prestazioni in download, architetture di rete. per una buona fetta del pubblico italiano il "calcio" è lo stupefacente che giustifica (quasi) ogni spesa. Come riporta Calcio e Finanza, infatti, Tim e Mediaset hanno trovato un accordo per la trasmissione di una parte degli eventi coperti dal Biscione su Timvision.

Mediaset dunque, si mobiliterà, alla vendita di pacchetti, per i prossimi 5-6 anni, alla compagnia telefonica, per una cifra che si aggira intorno ai 400 milioni di euro, e comprendenti gli eventi Pay View per quanto riguarda la Champions League e la Serie A, con inoltre la possibilità di essere visibili attraverso la piattaforma targata TIM.

Cosa Telecom vorrebbe da Mediaset?

Ma tutti ben sanno che questa è una strategia che dovrebbe catalizzare una soluzione con il gruppo di Cologno Monzese: l'acquisto dei contenuti Premium sarebbe giocata sul tavolo della querelle Vivendi-Mediaset. La prima udienza in tribunale per dirimere la questione è fissata per il 19 dicembre, mentre il 15 ci sarà l'assemblea Mediaset per fare il punto.

Due giorni fa il Consiglio di Amministrazione di TIM si è riunito oggi per discutere le linee guida del Piano Industriale 2018-2020 e approvare il budget preliminare per il 2018. Il Piano sarà incentrato sulla creazione di valore per massimizzare convergenza e offerte in bundle scalabili sfruttando al massimo l'estensione delle reti ultra broadband di TIM in fibra e LTE. La presentazione ha trattato, tra gli altri temi, i diversi modelli di separazione della rete fissa di accesso, confrontandoli con altre esperienze internazionali. "Nei prossimi mesi il management continuerà a vagliare le diverse ipotesi per stabilire se la separazione della rete sia necessaria per rispondere agli input delle Istituzioni e per creare valore", si legge nella nota ufficiale dell'azienda.

Il consiglio di amministrazione di Tim ha autorizzato a maggioranza il proseguimento delle trattative con Mediaset per l'acquisto dei suoi contenuti. Il nuovo accordo sarebbe operativo dal 2018 e arricchirà la piattaforma TIMVISION accessibile tramite decoder, smart TV, web o app (qui sotto trovate il badge per scaricarla). E a darne dimostrazione è quello che emerso dal Cda di Telecom Italia, controllata de facto, con una quota del 23,9%, da Vivendi (anche se in corso c'è un golden power voluto dal Governo, che ha ritenuto la Tlc un'azienda strategica per il Paese).