Delitto di Arce, c'è un quarto indagato: è un altro carabiniere

07 Dicembre, 2017, 17:35 | Autore: Alighiero Casassa
  • Delitto di Arce c'è un quarto indagato è un altro carabiniere   
                       
                
         Oggi alle 15:27

Un altro indagato, il quarto, per l'assassinio di Serena Mollicone, la studentessa di Arce uccisa più di sedici anni fa. Al momento presta servizio a Cassino, ma si sta valutando la sua sospensione dal servizio. Oltre al maresciallo Mottola, al figlio e alla moglie, nel registro degli indagati è stato iscritto un carabiniere che all'epoca del delitto prestava servizio presso la Stazione di Arce. L'ipotesi di reato è di concorso in omicidio volontario.

Il militare disse di avere visto Serena il giorno della scomparsa, il 1 giugno del 2001, entrare nella caserma dei carabinieri.

Nelle scorse settimane era stata depositata la perizia medico-legale che indicava una compatibilità tra lo sfondamento della porta dell'alloggio della caserma dei carabinieri di Arce e la frattura cranica riportata da Serena. "Attendiamo di leggere con attenzione la relazione della dottoressa Cattaneo, la svolta potrebbe essere vicina". Serena è stata picchiata con violenti colpi al cranio e soffocata con un sacchetto intorno alla testa. "Anche perché - ha aggiunto l'avvocato della famiglia Mollicone - gli accertamenti eseguiti si sono svolti in maniera accuratissima".