Cyber bullismo, depressione: i presunti motivi del suicidio di August Ames

07 Декабря, 2017, 18:07 | Autore: Adone Liotta
  • August Ames è morta, la pornostar si è tolta la vita a 23 anni

La pornostar Mercedes Grabowski, conosciuta con il nome d'arte di August Ames, è morta. Aveva solo 23 anni ed il suo corpo è stato ritrovato senza vita nella sua casa in California.

Bullismo, appunto. Perché a rendere la notizia della morte di August Ames ancor più complessa e stratificata è quanto accaduto nei giorni precedenti alla morte della 23enne, ovvero le accuse di omofobia subite sui social dall'attrice dopo aver espresso un concetto, facilmente fraintendibile, in merito ai dubbi sul lavorare con attori gay nel mondo del porno.

Molte ragazze non vogliono girare con uomini che hanno fatto scene porno gay, per sicurezza. "Era la persona più gentile che abbia mai conosciuto e per me era tutto - ha dichiarato suo marito Kevin Moore alla rivista specializzata Adult Video News - Per favore, vorremmo vivere come una questione privata questo momento difficile". Anche io non voglio. "Non so cosa fanno nella loro vita privata", aveva scritto su Twitter. Si parla ormai da ore di suicidio. In molti l'hanno accusata di essere omofoba e di discriminare gli omosessuali.

Le cause del decesso riportate dai media americani sembrerebbero ricondurre la morte ad un suicidio (la giovane attrice si sarebbe impiccata) anche se le motivazioni non sembrerebbero in grado di giustificare un simile gesto.

I presunti problemi di depressione di August Ames. Insomma, una scelta professionale non molto comune e che sicuramente deve prevedere, da parte di chi la adotta, una certa impermeabilità ai pregiudizi dell'opinione pubblica. La shitstorm, in questo senso, potrebbe essere letta come la goccia finale, sommatasi ad una condizione già precaria.