Buona scuola, Consulta apre i concorsi anche a docenti di ruolo

07 Dicembre, 2017, 19:55 | Autore: Sofia Staffieri
  • Gli insegnanti di ruolo possono partecipare ai concorsi scuola

Lo ha sancito la Corte Costituzionale, con la sentenza numero 251 depositata ieri, di cui e' relatore il giudice Giuliano Amato. "59, là dove escludono dalla partecipazione ai concorsi pubblici per il reclutamento del personale docente gli insegnanti già assunti con contratto a tempo indeterminato nelle scuole statali".

La pronuncia è destinata ad applicarsi anche ai prossimi concorsi di reclutamento degli insegnanti.

Docenti ancora in polemica per la Buona Scuola. La "contestata esclusione", osserva la Corte, si fonda "sulla durata del contratto (a tempo determinato, ovvero a tempo indeterminato) e sulla natura del datore di lavoro (scuola pubblica o scuola paritaria; amministrazione della scuola o altre amministrazioni): tuttavia, nessuno di tali criteri appare funzionale all'individuazione della platea degli ammessi a partecipare alle procedure concorsuali, le quali dovrebbero, viceversa, essere impostate su criteri meritocratici, volti a selezionare le migliori professionalita'".

E' illegittima l'esclusione dai concorsi dei docenti di ruolo. Il divieto contenuto nella riforma Giannini è stato giudicato "irragionevole" sia perché non equiparata "ai docenti a tempo indeterminato della scuola privata", sia perché "non ha impatti sull'obiettivo del tempestivo assorbimento del precariato che è stato adeguatamente perseguito dal piano straordinario di assunzioni". Il personale docente già assunto tramite un concorso pubblico potrebbe comunque voler migliorare la propria posizione. La questione era stata sollevata dal Tar del Lazio cui si erano rivolti alcuni prof di ruolo esclusi da un concorso in quanto già assunti con contratto a tempo indeterminato.

La Corte Costituzionale torna sulla "Buona scuola" e le fa perdere un altro pezzo.