Italia: 8mila ettari per i giovani agricoltori

06 Декабря, 2017, 13:08 | Autore: Sofia Staffieri
  • In vendita ottomila ettari della Banca delle terre

Abbiamo chiuso proprio in questi giorni anche il bando per il primo insediamento in agricoltura, che aiuta gli under 40 ad acquistare terreni e imprese.

Quello in vendita, tra l'altro, è solo il primo lotto su un totale di oltre 20 mila ettari di terre agricole secondo quanto riportato dal MIPAAF con una nota.

L'avvio della parte operativa del progetto della Banca delle Terre Agricole di dismissione di un patrimonio pubblico di terreni agricoli sottoutilizzati o non utilizzati per favorire il ritorno all'agricoltura, puntando soprattutto sui giovani, è stato dato ieri dal ministro Maurizio Martina in occasione della presentazione fatta a Roma insieme al presidente di Ismea Enrico Corali e al direttore generale Raffaele Borriello. La mappa delle terre in vendita è online sul sito ISMEA e la corsa al west virtuale ha fatto il boom di contatti: 16mila utenti registrati. C'è anche la possibilità di affinare la ricerca in ragione della grandezza del terreno in modo tale da trovare, nella regione di interesse, quello più in linea con le esigenze produttive dei giovani agricoltori. Gli 8.174 ettari di terreno agricolo sono distribuiti tra quasi tutte le regioni d'Italia, con una maggiore concentrazione in Sicilia (1700 ettari), Toscana e Basilicata (1300), Puglia (1200), e Sardegna (660).

"Le colture sono molteplici e variano dal seminativo - si fa sapere -, 3770 ettari, ai prati e pascoli con 1930 ettari, ai boschi con 800 ettari". Dal 5 dicembre e fino al 3 febbraio 2018, è possibile presentare la propria "manifestazione d'interesse". Ne dà notizia il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali con il Ministro Martina che, in merito all'iniziativa, ha sottolineato come trattasi di una grande opportunità per i giovani agricoltori. Gli under 40 avranno accesso a mutui agevolati. Un lavoro che stiamo portando avanti con più strumenti, guardando soprattutto al ricambio generazionale. "Sono semi di futuro del nostro Paese".