Droga in biberon bimba, madre a giudizio

06 Dicembre, 2017, 17:39 | Autore: Alighiero Casassa

Secondo la ricostruzione dei pm, la donna, ha somministrato alla bambina per due volte droghe e sedativi con il biberon mentre la piccola era ricoverata nell'ospedale Bambino Gesù di Roma per dei controlli.

A fare scattare le indagini, eseguite dai carabinieri, furono proprio i referti inviati dalla direzione sanitaria con i quali, lo scorso dicembre, erano stati segnalati due episodi di arresto cardiorespiratorio, apparentemente ingiustificati, a carico della bambina, tratta in salvo solamente grazie al tempestivo intervento di medici rianimatori.

In base a quanto ricostruito dagli inquirenti, la donna in passato avrebbe tentato di "avvelenare" con le stesse modalità anche la sorella più piccola, di appena un'anno, mentre si trovava ricoverata nell'ospedale Santobono di Napoli. L'udienza il 10 gennaio davanti ai giudici della Quinta sezione penale. La donna risponde del reato tentato omicidio. Il matrimonio, infatti, era in crisi e in questo modo la donna contava di mantenere il rapporto col compagno.

Chi indaga non esclude che la donna possa essere affetta dalla sindrome di Munchhausen, disturbo che affligge alcuni genitori spingendoli ad arrecare un danno fisico al figlio per farlo credere malato nel tentativo di attirare attenzioni.