Champions, la Juve va agli ottavi se…

05 Декабря, 2017, 21:21 | Autore: Sofia Staffieri
  • Champions: Juventus agli ottavi

La Roma può ambire anche al primo posto nel girone ma, oltre a vincere la propria partita, deve sperare che il Chelsea non sconfigga l'Atletico. Lo Sporting Lisbona insegue gli uomini di Allegri ad un solo punto di distanza e manca solo l'ultima giornata da disputare.

A 90′ dal termine della fase a gironi della Champions League 2017/2018, 8 squadre sono già sicure del passaggio del turno: Barcellona*, Bayern Monaco, Beşiktaş*, Chelsea, Manchester City*, Paris Saint-Germain, Real Madrid, Tottenham Hotspur* (*vincitrici dei gironi).

- PAREGGIO CON L'OLYMPIACOS (con qualsiasi risultato) se contemporaneamente lo Sporting Lisbona non batte il Barcellona. Se i portoghesi non vincono, non scavalcano ugualmente gli uomini di Allegri (che hanno il vantaggio dello scontro diretto) al secondo posto.

JUVENTUS E ROMA "TIFANO" SHAKHTAR - Dunque, analizzata la situazione delle tre italiane ancora in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League, è facile sottolineare come il compito del Napoli sia davvero proibitivo: il Manchester City che si presenterà in Ucraina infatti, sarà pieno di riserve - domenica ci sarà il derby contro lo United di Mourinho - e dunque è difficile pensare che gli inglesi possano riuscire a conquistare i tre punti.

La Roma è a un passo dalla qualificazione agli ottavi di finale della Champions League 2017-2018. L'Olympiacos ha meno motivazioni dei blaugrana, ma attenzione: al Pireo ha pareggiato contro lo stesso Barcellona, e rimane l'unica squadra capace di segnare a Ter Stegen in questo girone.

La differenza che al momento la Juventus ha scavato con lo Sporting Lisbona deriva dal gol che Gonzalo Higuain ha segnato all'Alvalade, su assist di Cuadrado: i bianconeri stavano perdendo 1-0 (rete di Bruno César) ma sono riusciti a uscire dalla capitale del Portogallo con un pareggio (in più, all'Allianz Stadium avevano vinto sul filo di lana grazie al gol di Mario Mandzukic).