S&P: Italia in ripresa ma la strada è ancora lunga

15 Novembre, 2017, 17:18 | Autore: Sofia Staffieri
  • Standard & Poor's

(Teleborsa) - L'economia italiana sta mostrando positivi segnali di ripresa, ma dopo sei anni di stagnazione il processo di recupero potrebbe essere lungo. Parola di Standard and Poor's in un rapporto.

Nel documento l'agenzia di rating rileva come il nostro Paese abbia ricominciato a crescere, con l'aumento degli investimenti - aiutato dagli incentivi fiscali - che sta ricoprendo un ruolo cruciale nella ripresa, pur risultando ancora del 20% sotto al livello del 2007.

I fallimenti sono in calo del 15,6% su anno nel secondo trimestre, al minimo dal 2009.

Ad ogni modo, due fattori su tutti permettono di esprimere un "cauto ottimismo": uno riguarda il miglioramento delle banche e del credito dopo il salvataggio di MPS e delle banche venete e l'aumento capitale di Unicredit. Di converso, "il ritorno dell'inflazione, sebbene modesto, probabilmente intaccherà la crescita dei redditi reali e di conseguenza la domanda dei consumatori". Passando al commercio estero, le esportazioni non dovrebbero offrire un significativo contributo alla crescita del Pil.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.