Arrestato candidato grillino in Sicilia

14 Novembre, 2017, 10:32 | Autore: Alighiero Casassa

La Squadra mobile di Agrigento ha arrestato con l'accusa di estorsione Fabrizio La Gaipa, imprenditore di 42 anni, candidato con il M5s alle ultime elezioni regionali siciliane, dove è stato il primo dei non eletti nella provincia di Agrigento. Fino ad agosto era anche presidente del Consorzio Turistico Valle dei Templi. L'imprenditore alberghiero, titolare del Costa Azzurra Museum sul litorale agrigentino di San Leone, era l'unico candidato del capoluogo nel collegio di Agrigento per le elezioni regionali ed era giunto terzo con 4357 voti, risultando il primo dei non eletti.

Le verifiche degli inquirenti si sarebbero concentrate sulla regolarità dei contratti di lavoro e sulla rispondenza fra gli emolumenti dichiarati e quelli effettivamente versati ai lavoratori. L'accusa è quella di avere costretto due dipendenti del suo albergo a firmare buste paga false.

La Gaipa, ad Agrigento, è stato arrestato e dovrà rispondere dell'accusa di estorsione, denunciato dai propri dipendenti.

Nell'inchiesta della Procura di Agrigento - condotta dal sostituto Carlo Cinque, coordinato dal procuratore Luigi Patronaggio - più di una fonte riferisce che i tempi - dopo il congelamento del fascicolo in campagna elettorale per una scelta di low profile dei magistrati - adesso sarebbero maturi per delle clamorose novità giudiziarie.