Casa » Sport

Milan-Genoa, Nicchi replica a Montella: "È nervoso, deve adeguarsi alla Var"

24 Ottobre, 2017, 04:27 | Autore: Lucilla Lucia
  • Montella contro il Var, il capo degli arbitri lo distrugge: “ecco cosa dico dell'allenatore del Milan”

Non è il solo a giocarsi la carriera, con lui ci sono tutti: "arbitri, giocatori e allenatori". Marcello Nicchi, presidente Aia, ai microfoni di "Radio Anch'io Sport" su RadioUno replica così al tecnico rossonero, ieri piuttosto critico sul Var dopo l'espulsione di Bonucci. Due sono gli aspetti: auspico che a breve, quando avremo finito di spiegare il protocollo a tutti, non parleremo più di Var. C'è una regola, indietro non si torna e tutti dovranno studiarsela. Quando le cose non vanno, affiora il nervosismo ma sa come ci si deve contenere. Ma chi sta accettando questo mezzo per primo è proprio il pubblico: "i giocatori si stanno adeguando e chi non ha ancora capito capirà che non può farla franca o protestare dopo che un episodio è stato rivisto".

"È un momento difficile, gli auguro di risolverlo velocemente". "Noi siamo contenti della Var - aggiunge Nicchi - non tutto all'inizio può essere perfetto, ma nelle percentuali su dieci interventi se ne sbaglia uno". A detta di tutti funziona e funziona molto bene, è ovvio che bisogna perfezionarla. Dall'altro lato, il presidente dell'Aia riconosce che "gli arbitri non devono abusarne e arbitrare come se non ci fosse", ma l'idea di affidare la Var a ex fischietti è bocciata da subito. Sto girando l'Italia per coordinare serie A, B e C e capire se abbiamo bisogno di aumentare l'organico. Su questo lavoreremo, abbiamo un vivaio arbitrale di prima qualità", ha spiegato il presidente dell'Aia, che però boccia la possibilità di 'riciclarè gli arbitri dismessi per la Var. "Degli arbitri esperti che finiscono la carriera ne ho bisogno io come dirigenti -sottolinea Nicchi-. Far parlare gli arbitri a fine partita?