Non solo Weinstein, scandalo sessuale anche a Wall Street: licenziati due manager

23 Ottobre, 2017, 17:37 | Autore: Sofia Staffieri
  • Scandali sessuali a Wall Street. Allontanati Robert Chow e Gavin Baker

Dopo il caso Weinstein anche Wall Street viene travolta dagli scandali sessuali.

Fidelity Investments, una delle più grandi società di investimento al mondo, ha infatti rimosso due alti dirigenti nelle ultime settimane a seguito di accuse di molestie. Si tratta di C. Robert Chow, dimessosi a inizio mese per presunti commenti sessuali inappropriati nei confronti di alcune colleghe, e Gavin Baker, licenziato a settembre per presunte molestie nei confronti di una dipendente di 26 anni. Lo riporta il Wall Street Journal.

Fidelity ha deciso di non volersi mostrare troppo e commentare nello specifico, ma ha in una sua nota ha dichiarato esplicitamente le sue politiche che "proibiscono le molestie in qualsiasi forma".

Gli americani fanno i conti con gli scandali sessuali venuti alla luce in modo eclatante nel mondo del cinema. Quando una denuncia di questo genere è portata alla nostra attenzione, noi indaghiamo immediatamente e prendiamo misure veloci e appropriate.

Il Washington Post, inoltre, sottolinea che Wall Street "da tempo combatte per la sua reputazione di posto in cui le donne e le minoranze faticano ad avere successo" e ricorda che "nessuna delle principali banche quotate del Paese - JPMorgan Chase, Citigroup né Bank of America - è mai stata guidata da una donna". Nella bufera Fidelity Investment. Fu suo nonno ad avviare la compagnia e lei, secondo Forbes, è proprietaria di una quota significativa della società.