Delrio: "Mercato va bene, niente incentivi auto"

14 Ottobre, 2017, 01:37 | Autore: Alighiero Casassa
  • Auto, per ora niente incentivi

È stato il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, parlando a margine del convegno organizzato da Fiom e Cgil sull'auto, a spiegare come nelle intenzioni del governo non ci sia quella di incentivare il rinnovo del parco circolante.

Dopo l'approvazione della Legge di Bilancio 2017 però Del Rio non si arrese, continuando la sua battaglia al fine di concedere alle famiglie un'ulteriore detrazione fiscale per risparmiare sulle spese sostenute per biglietti e abbonamenti ai mezzi pubblici.

L'esponente del governo Gentiloni ha affermato che "per ora non abbiamo scelto la strada degli incentivi". E naturalmente il conto da pagare ogni inizio del mese è molto elevato.

Ciò secondo il Ministro dei Trasporti "non è giusto", dal momento che chi si abbona ai mezzi pubblici non solo fa il bene del territorio, ma anche dell'ambiente. Delrio aveva poi rassicurato tutti nella giornata inaugurale del Salone, dichiarando pubblicamente che "tutto si sarebbe risolto".

In merito alla questione più importante, e cioè la clamorosa "dimenticanza" dell'introduzione del Registro telematico delle imbarcazioni (il cosiddetto PRA del mare) il ministro ha assicurato che "si procederà in questo senso" e che nel Codice "sarà previsto un richiamo sia al Registro sia allo Sted, lo sportello Telematico del Diportista".

"Con 70 milioni di euro daremo agevolazioni a 2,5 milioni di cittadini che rendono le nostre città vivibili". Ma cosa ne penserà il MEF? E' una ampia apertura alle integrazioni al testo di riforma del Codice della nautica - avanzate anche da Ucina Confindustria Nautica - quella arrivata ieri dal ministro dei Trasporti Graziano Delrio in audizione in Senato.