Una bestemmia nel blog di Beppe Grillo

13 Ottobre, 2017, 20:04 | Autore: Alighiero Casassa
  • 20171013_105200_9FE70A3E

Nell'ultimo post pubblicato sul Blog e firmato da Beppe Grillo è apparsa una bestemmia, sparita però a tempo record. Arriva dopo il precedente tour riservato alle località balneari, dal nome "A tutta Sicilia", che ha visto un fugace e riservato passaggio da Augusta lo scorso 7 agosto degli stessi Cancelleri, Di Maio e Di Battista, producendo un video-messaggio girato nei pressi del porto commerciale (nella foto in evidenza, ndr), e dopo i più recenti incontri-confronti di Cancelleri e Di Maio con sindaci e associazioni di categoria della provincia. Pochi minuti, poi l'imprecazione blasfema scompare dal testo contro la legge elettorale approvata ieri alla Camera. Oppure siamo di fronte ad un attacco hacker, l'ennesimo dopo i disagi forti durante le votazioni del candidato premier, sulla piattaforma Rousseau quella volta?

Una bestemmia tra parentesi. In un post del blog del comico genovese, ormai ex leader politico del Movimento 5 Stelle, sono comparse due parole che hanno fatto meravigliare tutti i followers dei social pentastellati e anche qualche esponente politico.

La legge elettorale fa talmente arrabbiare Beppe Grillo che ci scappa pure la bestemmia.

"I cittadini tutti, oggi, celebrano un miracolo italiano che si pensava appartenere oramai solo ad una azzardata e folle speranza", si legge nel post di Grillo. Così si realizza l'impossibile, così oggi è divenuto realtà.