Stupro Villa Borghese, l'aggressore inchiodato dal Dna

13 Ottobre, 2017, 22:50 | Autore: Alighiero Casassa

È Christi Popa l'autore dello stupro, avvenuto lo scorso settembre, di una clochard tedesca di 57 anni, poi derubata di 40 euro e legata, all'interno del parco di Villa Borghese.

A far sospettare gli investigatori che Popa potesse aver commesso la violenza sessuale sulla donna tedesca a Villa Borghese erano state alcune analogie tra le brutalizzazioni subite dalle donne sulla Salaria e quelle commesse sulla tedesca a Villa Borghese. Il modus operandi dell'aggressore era sempre lo stesso. Ad incastrarlo per le violenze della via Salaria gli oggetti rapinati alle prostitute, rinvenuti in un casolare abbandonato di Monterotondo dove il giovane dimorava.

Se il 25enne romeno, risultasse colpevole, dovrebbe rispondere di rapina, lesioni, sequestro di persona e violenza sessuale.