Casa » Sport

Mertens innamorato di Napoli: "Ma non paragonatemi a Maradona"

12 Ottobre, 2017, 17:55 | Autore: Lucilla Lucia
  • Napoli Dries Mertens

Ma non paragonatelo a Diego Armando Maradona, a detta dello stesso attaccante belga nell'intervista al Guerin Sportivo: "Maradona è una leggenda".

Non solo la Juventus per la lotta Scudetto: "La Juve non è l'unica squadra da battere, ci sono gli altri club".

Non manca un commento su Milik e sul suo nuovo infortunio, arrivato a meno di un anno dal precedente: "Arek ha avuto una sfortuna incredibile". Dai piedi del belga dipende l'umore di migliaia di supporters azzurri: "Certo, ho parecchie responsabilità perchè quando giocavo esterno il mio compito principale era quello di fornire assist, ora invece devo segnare e se non lo faccio vado incontro a qualche critica". Parlare di me in relazione a Maradona non può farmi che piacere, ma ho tanto rispetto. Si possono fare paragoni con le reti, non con i giocatori. Lui è una leggenda, ha fatto la storia di questa squadra e del calcio. "Io sono Dries, voglio pensare al mio gioco ed aiutare la squadra il più possibile".

Mertens è follemente innamorato della piazza partenopea: "Qui a Napoli il calcio è incredibile, la gente lo segue in maniera pazzesca: mi piace molto il modo di vivere". Commetto ancora degli errori, devo limare tanti aspetti ma in questo l'allenatore Sarri e tutto lo staff del Napoli mi stanno aiutando moltissimo. La Roma è forte e fa sempre grandi partite. "Mi piace andare in giro, uscire a mangiare, conoscere gente nuova". Nainggolan fa la differenza”.