Lucio Battisti, le canzoni rischiano di finire all'asta: il figlio fa causa

12 Ottobre, 2017, 01:32 | Autore: Adone Liotta
  • Lucio Battisti, le canzoni rischiano di finire all'asta: il figlio fa causa

Oggi, dopo che la Società è finita in procedura di liquidazione e la musica di Lucio Battisti è stata messa all'asta, suo figlio Luca annuncia che farà causa al Gruppo e diffida i liquidatori dal rendere disponibile il catalogo di Edizioni Musicali Acqua Azzurra S.r.l. alle offerte di chiunque si faccia avanti. Ma Luca Battisti, figlio di Lucio Battisti, è determinato a difendere con le unghie e con i denti le opere musicali del padre che fanno gola a molti.

Capolavori come Emozioni, Mi ritorni in mente, Acqua azzurra, acqua chiara.

Nel luglio 2016, una sentenza del Tribunale di Milano, ha condannato la Edizioni Musicali Acqua Azzurra S.r.l a corrispondere a Mogol la somma di 2,8 milioni di euro a titolo di risarcimento del danno, per essersi resa inadempiente ai contratti di edizione musicale sottoscritti dal noto paroliere insieme a Lucio Battisti.

Un catalogo che ha subito attirato l'attenzione di alcune delle etichette discografiche più influenti del panorama italiano, fanno sapere i legali di Luca Battisti in una nota. Già diverse sono state le manifestazioni d'interesse all'acquisto fatte pervenire ai liquidatori. Il principio invocato dai legali è lo stesso che è stato fatto valere da Mogol davanti al tribunale di Milano e si rifà alla legge sul diritto d'autore, che prevede che l'esercizio dei diritti di utilizzazione economica di una canzone spettino "all'autore della parte musicale". Per questo dal team di Battisti Jr. trapela ottimismo. Luca Battisti ha diffidato i liquidatori ad astenersi dal disporre in favore di chiunque del catalogo, sostenendo che l'esercizio dei diritti di utilizzazione economica spetta agli eredi del cantante.