Due nuovi sensori per fotocamere per smartphone — Samsung

12 Ottobre, 2017, 13:07 | Autore: Luciano Vano
  • Samsung presenta nuovi sensori ISOCELL Dual e Slim per smarthone

Samsung LSI (la divisione che si occupa della produzione di componenti elettronici) ha recentemente presentato due nuovi sensori appartententi al brand ISOCELL, che attualmente viene suddiviso in quattro macrocategorie, Fast, Slim, Bright e Dual.

Samsung ISOCELL Fast 2L9 utilizza la tecnologia Dual Pixel, che impiega due fotodiodi per ciascun pixel, riducendo la dimensione dei pixel dagli 1,4 micron della generazione precedente agli 1,28 di quella attuale e può contare su 12 milioni di pixel. Tra le altre caratteristiche, segnaliamo la possibilità di mettere a fuoco rapidamente oggetti di piccole dimensioni e bloccare e tracciare elementi in movimento senza alcuna perdita di messa a fuoco, anche in ambienti con scarsa luminosità.

La tecnologia Dual Pixel gestisce inoltre l'effetto profondità (o bokeh), ottenibile anche da una singola fotocamera.

Di da 0.9 micrometri, il sensore ISOCELL Slim 2X7 è il primo sensore dell'industria ad avere la dimensione del pixel inferiore a 1.0um.

Infine, come precisato da Ben K. Hur di Samsung Electronics, i nuovi sensori ISOCELL Fast 2L9 e ISOCELL Slim 2X7 sono particolarmente versatili e possono essere utilizzati sia per fotocamere posteriori che anteriori. I due nuovi sensori sono più sottili dei predecessori e sono progettati specificamente per smartphone con display ampi e bezel-less.

Considerata la presenza di un sensore da 24 megapixel, il Galaxy S9 potrebbe utilizzare una soluzione ibrida con tecnologia dual camera: un sensore principale da 24 megapixel e un sensore secondario da 12 megapixel. Nonostante la dimensione ridotta di 0.9μm Slim 2X7 sarà in grado di ottenere immagini con un'elevata fedeltà del colore e minore rumore digitale, grazie al perfezionamento della tecnologia DTI (deep trench isolation).

ISOCELL Slim 2X7 è inoltre dotato di tecnologia Tetracell, che consente al sensore di scattare fotografie più luminose in ambienti con scarsa luminosità e più dettagliate in ambienti ben illuminati. Con la tecnologia Tetracell ci sono quattro pixel vicini così da funzionare come fossero uno per aumentare la sensibilità alla luce mentre alla massima risoluzione i pixel funzionano singolarmente così da migliorare la risoluzione complessiva delle fotografie.