Draghi difende Qe: "7 milioni di posti in più"

12 Ottobre, 2017, 21:46 | Autore: Sofia Staffieri

"Inoltre - ha aggiunto - i tassi resteranno bassi per un periodo prolungato di tempo, anche al di là del piano di acquisto di asset" sottolineando che la politica di tassi negativi della Bce è stata un successo e non ha causato le distorsioni che si temeva.

Dal Peterson Institute di Washington, Mario Draghi difende la politica monetaria della Banca Centrale Europea. "Ma non è chiaro cosa significhi", afferma.

I tassi di interesse della Bce non verranno alzati se non "ben dopo" che sarà stato terminato il programma di acquisti di titoli "e lasciatemi dire che questo 'ben oltre' è molto importante per ancorare le aspettative di inflazione", ha detto Draghi. "Anzi la redditività delle banche è cresciuta, segno che hanno trovato altri modi di guadagnare".

Parlando presso il Peterson Institute a Washington il Presidente dell'Eurotower ha spiegato che le misure straordinarie potranno anche avere effetti distorsivi, ma i vantaggi che hanno consentito in termini di posti di lavoro creati sono tali "che possiamo ignorare" queste distorsioni.