Agosto, sale la produzione industriale + 1.2%

12 Ottobre, 2017, 15:28 | Autore: Sofia Staffieri
  • Economia

(Teleborsa) - Balza la produzione dell'Eurozona nel mese di agosto, dopo il piccolo passo in avanti del mese precedente. I prezzi della produzione industriale sono aumentati nella zona euro di 0,3% ad agosto, rispetto a luglio, mentre nella Ue-28 sono saliti di 0,4%. Lo ha comunicato stamane l'Istat, precisando che, corretto per gli effetti di calendario, ad agosto 2017 l'indice è aumentato in termini tendenziali del 5,7% (i giorni lavorativi sono stati 22 come ad agosto 2016).

Su base annua la produzione ha registrato un aumento del 3,8%, in accelerazione rispetto al +3,6% rivisto del mese precedente (+3,2% la prima lettura).

L'indice destagionalizzato mensile, prosegue l'istituto statistico, registra variazioni congiunturali positive nei raggruppamenti dell'energia (+4,6%), dei beni intermedi (+2,4%) e dei beni strumentali (+2,2%); segna invece una variazione negativa il comparto dei beni di consumo (-0,5%).In termini annui gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano ad agosto 2017 una crescita significativa per l'energia (+8,4%) e i beni di consumo (+6,8%).

Ad agosto i comparti che registrano la maggiore crescita tendenziale sono quelli della produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+22,2%), dell'attività estrattiva (+13,6%) e delle altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature (+10,0%). I maggiori contributi all'aumento tendenziale dell'indice generale (calcolato sui dati grezzi) vengono dalle componenti dei beni di consumo non durevoli (+1,7 punti percentuali) e dei beni intermedi e dell'energia (entrambi +1,5 punti percentuali).

Secondo l'Istat la produzione industriale italiana ad agosto ha fatto segnare un +1,2%, un dato di "sostenuta espansione", l'indice è infatti salito del 1,2% rispetto a luglio e rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.