Utenti Chrome in pericolo per una versione fake di Adblock

11 Ottobre, 2017, 21:28 | Autore: Luciano Vano
  • Sul Chrome Web Store circolava un AdBlock Plus contraffatto: siete caduti nella sua trappola? (foto)

Ancora guai riguardanti la sicurezza informatica per Google.

Oltre 37.000 dispositivi sono rimasti infettati da un malware nascosto sotto mentite spoglie in un'estensione per il browser Chrome e pubblicata senza alcun controllo sul Chrome Web Store.

Essendo Google Chrome il browser più utilizzato al Mondo gli effetti di questo tentativo di raggiro sarebbero potuti essere ben più estesi, soprattutto considerando che Adblock Plus gode di un successo crescente (con oltre 10 milioni di installazioni attive) e che gli utenti in cerca di strumenti per migliorare la propria navigazione Web sono sempre di più.

Google ha poi prontamente rimosso l'estensione contraffatta (potete riconoscerla dal nome del suo sviluppatore, ovvero AdBlock Plus, invece di adblockplus.org), ma deve ora fronteggiare una nuova ondata di critiche per gli inefficaci controlli effettuati prima della pubblicazione di un'app o un'estensione.

Il caso è montato dopo che un utente Twitter, chiamato SwiftOnSecurity, ha pubblicato alcuni tweet al vetriolo scagliandosi contro Google stessa, rea di aver permesso la pubblicazione sul suo store di un'estensione omonima di una delle più celebri disponibili per Chrome, ma con intenti malevoli. Il malware in questione, a quanto si apprende, non è finalizzato al furto dei dati personali, ma si comporta più come un adware, ossia invia agli utenti della pubblicità spam con dei pop-up che si aprono in automatico (l'esatto contrario del lavoro dell'originale AdBlock Plus). Cosa penserà di fare la società di Mountain View?