Google Home Mini, la patch per non farlo spiare

11 Ottobre, 2017, 21:31 | Autore: Luciano Vano

Dopo qualche tempo, lo speaker ha iniziato a rispondere a quello che coglieva dalle trasmissioni televisive senza che nessuno avesse pronunciato "OK Google".

Se siete tra i fortunati (o, in questo caso, sfortunati) ad averne già ricevuto uno, vi è una piccola possibilità che Google Home Mini vi abbia spiato continuamente a causa di un bug. Purtroppo non c'era un feedback sonoro associato a questa cosa, ma solo l'illuminazione dei LED di Home Mini, che potevano quindi passare facilmente inosservati.

Il problema è stato individuato nel pannello superiore a sfioramento che avviava in maniera completamente arbitraria la registrazione audio.

Che sia stato lo stesso anche con il Google Home Mini?

Fortunatamente gli acquirenti di Google Home Mini possono verificare le attività del loro nuovo piccolo speaker attraverso il portale Google My Activity, in cui è anche possibile capire se si possiede una delle unità difettose. Il venerdì sera vengono consegnate due nuove unità e la stessa sera un ingegnere controllo il suo modello rendendosi conto del problema e rilasciando un aggiornamento il giorno dopo.

Anche l'esperto di Android Police è rimasto colpito di tutta questa celerità. Google non si è tirato indietro di fronte a questo "incidente", confermando come effettivamente si sia trattato di un semplice malfunzionamento, che ha riguardato esclusivamente alcune unità pre-release e che non si proporrà invece in quelle dedicate al pubblico.