Mini-bocciatura per André Silva. E Suso si riprende il Milan

23 Settembre, 2017, 23:10 | Autore: Minervina Schirripa
  • Vincenzo Montella

Nel corso di un'intervista concessa a Il Fatto Quotidiano Suso ha confermato l'interesse nei suoi confronti da parte dell'Inter durante l'ultima sessione estiva sostenendo però di aver scelto insieme al Milan di proseguire la sua esperienza in rossonero. Ogni volta che lo comunicavo alla società loro mi assicuravano che sarei rimasto senza problemi ed era quello che volevo anche io. Rispondevo: 'Ottimo, è quello che desidero pure io'. Spagna uguale Real Madrid e Barcellona: nessuna voglia di tornare in patria per Suso, ma se lo chiamasse una di queste due squadre? Scherzo. Il Milan ha sempre detto di volermi tenere e io ho sempre detto di voler restare qui.

Dove può arrivare il Milan: "In Champions League!".

Per finire Suso elogia una squadra della Serie A. "Il Napoli è la squadra più bella del campionato". Mi sento più libero giocando da esterno destro, ma sono a disposizione del mister e credo di poter fare bene anche come seconda punta.

Con Sarri, Suso come Mertens?: "Da centrocampista a goleador? Fu una rivincita per me". Ma quando mi prese il Liverpool andai da lei e le dissi: 'ce l'ho fatta'. La fissazione per il fantacalcio. Adesso non gli resta che assestarsi nel (nuovo) ruolo di seconda punta: "Sono abituato alla filosofia spagnola - ha evidenziato lo spagnolo - da noi siamo più elastici, invece qui o fai l'esterno o la seconda punta". Se mi fermate, è per dirmi: 'Ehi, ti ho comprato al Fantacalcio, devi segnarmi!'. "E non lo fate nemmeno per soldi... siete strani, voi italiani!".