Uccide il padre per difendere la madre dal pestaggio: arrestato 28enne

17 Settembre, 2017, 12:47 | Autore: Alighiero Casassa
  • Alife: uccide il padre per difendere la madre da un pestaggio, arrestato 28enne

É accaduto ad Alife nell'alto Casertano. "E poi è capitato quel coltello che lo ha colpito al cuore". Qualche ora prima la moglie e il figlio avevano portato Leggiero all'ospedale di Piedimonte Matese asserendo che quest'ultimo era stato vittima di un incidente sul lavoro, che si sarebbe verificato durante la lavorazione di latticini nel caseificio di loro proprietà. Si tratta di Patrizia Navarra, 49 anni, ma non si conosce ancora il movente.

Nella tarda serata di ieri, i carabinieri della Stazione di Alvignano (CE), sono intervenuti in via San Gervasio ad Alife (CE), a seguito del decesso per lesioni "all'emitorace sinistro con emopericardio al iv° spazio intercostale" di Leggiero Giuseppe, cl. 1967, imprenditore. Nel corso dell'interrogatorio la donna aveva quindi confessato di aver colpito, nel corso di una violenta lite, il coniuge con un coltello utilizzato per la lavorazione casearia, riferendo del carattere violento e delle continue aggressioni fisiche e minacce verbali di cui era stata vittima negli anni da parte del marito e per le quali non ha mai sporto denuncia. "Ho cercato di tirargli contro tutto quello che mi capitava davanti - ha detto agli inquirenti - sono riuscito a dividerli, poi lui è tornato indietro e si è scagliato di nuovo contro mia madre". Nella caduta è inciampato su un punteruolo di metallo che lo ha trafitto al cuore. La donna avrebbe parzialmente confessato ed è stata trasferita nel carcere femminile di Pozzuoli. Il Pubblico Ministero, alle 5 di questa mattina, dopo l'interrogatorio, ha disposto l'immediata liberazione della donna e applicato la misura cautelare del fermo al figlio, sottoponendolo agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.