Omicidio Noemi, bottiglie molotov contro l'abitazione del 17enne reo confesso

17 Settembre, 2017, 14:01 | Autore: Alighiero Casassa
  • Omicidio Noemi, bottiglie molotov contro l'abitazione del 17enne reo confesso

MONTESARDO- Si respira un clima di altissima tensione a Montesardo, dove vive la famiglia del 17enne reo confesso dell'omicidio della 16enne di Specchia Noemi Durini.

Il fatto è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato, riferiscono i media locali. In quel momento i genitori del ragazzo erano in casa e hanno dato l'allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Alessano che hanno eseguito un sopralluogo recuperando i residui delle bottiglie incendiarie. Sono ora al vaglio degli inquirenti i filmati di alcune telecamere private installate nella zona.

Adesso la casa a Montesardo è costantemente piantonata dai carabinieri. Ora quest'azione compiuta da ignoti che alza il livello di tensione in paese.