Casa » Sport

Inter, Skriniar: "Non benissimo, ma contava vincere"

17 Settembre, 2017, 19:01 | Autore: Lucilla Lucia
  • 16 settembre 2017                                    	In evidenza News                         Seria A 4a giornata Crotone Inter 0

Poi nella ripresa siamo stati un po' più fluidi, poi loro provano a sporcarla la partita, con le spizzate, le seconde palle, Budimir che fa il suo mestiere perfettamente. I calabresi di Nicola arrivano dalla sconfitta di Cagliari e sono a quota 1 punto, mentre i nerazzurri di Spalletti viaggiano spediti a punteggio pieno in vetta alla classifica, insieme a Juventus e Napoli. Non abbiamo disputato un'ottima gara, è vero, ma questi sono tre punti fondamentali, ora ci prepariamo per la prossima. "Essersi adattati a tutto questo è un sintomo di grandissima qualità". Il primo tempo si conclude a reti bianche, il cronometro scorre e l'equilibrio regna sovrano, con il Crotone che impensierisce più volte Handanovic. Io come Del Piero con la linguaccia? Un'occasione per parte nella prima mezz'ora: al 9' Tonev sorprende Miranda ma non Handanovic, al 29' Joao Mario spreca malamente un contropiede orchestrato da Borja Valero dopo l'erroraccio di Barberis a centrocampo. Conta la squadra, non i singoli. I giocatori devono giocare in base alle realtà che trovano. Non ci impressiona niente né in positivo né in negativo.

Il match inizia in modo fiacco: sia Inter che Crotone hanno il timore di non arrivare in fondo al match a causa di un caldo torrido.

Secondo Tempo: Il copione non cambia ma. Oggi non era facile, il campo era difficile e non ci siamo espressi benissimo, ma la cosa importante era la vittoria.

Su Skriniar: "Sembra che voglia bene solo ad un solo calciatore, ma io l'ho già detto che è un calciatore perfetto, sempre attento, mai in difficoltà e bravissimo a far girare palla e a mandarla nella trequarti". Dopo due settimane ci siamo subito fidati di lui ed è diventato titolare. "Meglio di Rudiger? Skriniar è un po' diverso, ma è meglio non averli avversari".