Berlusconi: "Fieri di essere nel Ppe. La Lega? Il Centrodestra siamo noi"

17 Settembre, 2017, 16:54 | Autore: Alighiero Casassa
  • Berlusconi: «Programma è sempre meno tasse e più lavoro»

Il Presidente del Parlamento Europeo stesso ha spiegato alla vigilia dell'evento: "Il 15 e 16 e 17 settembre organizzerò a Fiuggi la sesta edizione della manifestazione "L'Italia e l'Europa che vogliamo". Un dibattito che si preannuncia pieno di notevoli spunti politici sia a livello nazionale che europeo. Molti militanti ci credono, citano gli ultimi sondaggi, c' è chi invoca "l'unità del centrodestra con Salvini per tornare a vincere" e chi chiede all'ex cavaliere di andare avanti anche da solo "senza subire le richieste del fronte sovranista, Lega-Fdi". Il riferimento è all'udienza davanti alla Grande Chambre della Corte europea dei diritti dell'uomo (Cedu) prevista per il 22 novembre che stabilirà se il Senato italiano ha commesso oppure no un abuso applicando la legge Severino e deliberando nel 2013 la decadenza dal seggio parlamentare di Berlusconi dopo la sua condanna definitiva per frode fiscale.

Come di consueto, oltre al coordinatore provinciale di Forza Italia Viterbo Dario Bacocco, si configura abbastanza nutrita la presenza di amministratori e simpatizzanti di Forza Italia provenienti da tutte le zone della provincia di Viterbo.

Mi aspetto un via libera dall'Europa per ricandidarmi "Mi aspetto che l'Europa mi restituisca l'onore in modo da potermi ripresentare davanti ai cittadini da uomo integro", ha detto Berlusconi, in attesa del pronunciamento della corte di Strasburgo. "Siamo vicini con la Lega su flat tax, io sono al 25%".

IMMIGRAZIONE. "C'è il rischio di una immigrazione di massa, noi ne abbiamo avuto un assaggio, ma ancora poco rispetto a quello che potrebbe accadere", "abbiamo il rischio di numeri più elevati" per "tentare di evitare una migrazione epocale di massa serve un piano Marshall" per l'Africa. Queste le richieste, ha riferito Silvio Berlusconi, che gli sono state avanzate da protagonisti della società durante diversi incontri.

"Ieri l'M5s ha indicato come candidato un giovane che mi sembra una meteorina della politica, che viene bene in tv ma non porta alcun bagaglio per gli italiani".

Sabato e domenica, poi, sul tavolo altri temi di stringente attualità: dall'immigrazione alla disoccupazione giovanile e crisi economica, dall'idea di Europa a quella del futuro dell'intero centrodestra.

Governo. "Al termine di un confronto abbiamo visto che tanti vogliono che, mettiamo che ci sia un governo di venti ministri, almeno 12 su 20 siano non professionisti della politica ma esponenti del mondo delle professioni".

Presente anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, secondo cui è necessario "costruire una coalizione di centrodestra che abbia responsabilità di governo. Penso anche - ha detto - a una pensione alle nostre mamme: abbiamo fatto i conti e lo possiamo fare".