Abbiamo il padre di tutte le bombe

17 Settembre, 2017, 12:48 | Autore: Alighiero Casassa

L'Iran possiede una bomba di 10 tonnellate di propria produzione, ha detto il comandante delle forze militari-spaziali e dei Corpi della Guardia della Rivoluzione Islamica Amir Ali Hajizadeh.

La Forza aerospaziale, come ricorda Il Sole 24 Ore, è al centro di una serie di scandali e arresti eccellenti per corruzione, e dunque forse anche per sfuggire all'ondata di sdegno ha scelto di dare l'annuncio relativo all'ordigno.

Teheran, 16 set. (Aki) - L'Iran ha il "padre di tutte le bombe", un ordigno di 10 tonnellate prodotto dall'industria bellica iraniana. Secondo il Pentagono, la "madre di tutte le bombe", come chiamano tale ordigno di nove tonnellate, è l'arma più potente non nucleare utilizzata dagli Stati Uniti. Queste bombe sono a nostra disposizione.

Non c'è soltanto la Corea del Nord a turbare il mondo. Si conoscono invece quelle del Moab americano, con un peso di circa 22'000 libbre (9800 kg) e finora considerata la più potente arma non nucleare mai progettata. L'ordigno, realizzato nel 2003, può colpire grandi aree anche sotto la superficie terrestre con potenti e devastanti onde d'urto che distruggono ogni cosa. Il 13 aprile scorso la 'mother of all bombs', ribattezzata così dall'acronimo Moab, è stata sganciata per la prima volta da un aereo C-130 americano in Afghanistan, nella provincia di Nangarhar, per distruggere un'area di tunnel e grotte usati dall'Isis.