Casa » Sport

Supercoppa, Inzaghi: "Dovremo fare una partita coraggiosa ed essere squadra"

14 Agosto, 2017, 01:07 | Autore: Lucilla Lucia
  • L'allenatore della Lazio Simone Inzaghi

Ma alla fine ha vinto la grinta e la voglia della Lazio di vincere questa Supercoppa insieme alla caparbietà di Simone Inzaghi di voler conquistare il suo primo trofeo da allenatore in una squadra professionistica come la sua Lazio. Si è parlato anche troppo di Keita, mi sono trovato con Anderson indisponibile, Keita non era sereno per giocare e ho puntato sui ragazzi che avevo a disposizione. "Con la partenza di Biglia è arrivato Leiva che mi dà ampie garanzie".

"Penso che Lazio arrivi bene alla finale perché abbiamo fatto un buonissimo precampionato". Poi gli viene chiesto di Keita, al centro di un intrigo di mercato, proprio con la Juventus: "Per lui sapete com'è la situazione". Mancano due allenamenti e nelle mia testa c'è una squadra che deve essere al 100%.

Il bosniaco racconta, come il tecnico, le difficoltà di avere a che fare, in campo, con i campioni d'Italia, un avversario tostissimo per chiunque: "Sono sempre i favoriti, ma non abbiamo paura di nessuno". I numeri parlano chiaro, noi contro la Juventus negli ultimi anni abbiamo avuto una tradizione sfavorevole. Servirà una partita coraggiosa, perché incontriamo la Juventus. Per noi è motivo di orgoglio, molti non ci sono.

Sensazioni. "Sono molto contento e orgoglioso, confermo quanto detto ad Auronzo". Abbiamo fatto una lunga preparazione, senza perdere neanche un'amichevole.

Motivazioni. "Ogni giocatore che ha la possibilità di giocare una finale è carico". L'ho visto negli occhi e so cosa vuole fare. "Ce la metteremo tutta, speriamo di riuscirci".

Errori da non ripetere.

E c'è anche un commento sui neo-acquisti, infine, e si tratta ovviamente di complimenti: "Sono ragazzi splendidi, si sono integrati benissimo". Le due squadre, dopo la finale di Coppa Italia dello scorso maggio, si ritrovano di nuovo contro. Anche la più piccola cosa ti può costare un gol. L'assenza di Bonucci? E' un ragazzo che stimo molto, ma Allegri ha ampie scelte per sostituirlo. Ringrazio i compagni, mister e società per l'opportunità di essere capitano.